La pedodonzia è l’odontoiatria pediatrica: una branca focalizzata sulla diagnosi e il trattamento dei problemi dentali dei bambini. Come dentista pediatrico aiuto i bambini a mantenere una buona salute orale, importante in tenera età quanto nell’età adulta.

In particolare io e i miei colleghi ci occupiamo della salute dei denti da latte e permanenti dei bambini di età compresa tra 0 e 12 anni.

Quali problemi dentali tratta la pedodonzia?

Molti credono che la carie e altri problemi legati ai denti e alle gengive insorgano soltanto negli adulti. In realtà non è così.

Un dentista per bambini si occupa sia di prevenzione sia di otturazioni e cure canalari nei denti da latte e permanenti, di trattamenti restaurativi e protesici in caso di anomalie dello sviluppo nei bambini e di applicazioni ortodontiche preventive.

Le carie dentali si verificano anche nei bambini:

  • possono colpire i 20 denti da latte, che verrano poi gradualmente sostituiti, a partire dai 6 anni, dai denti permanenti di sostituzione;
  • possono interessare i primi molari permanenti (“sesti”), che a 6 anni spuntano senza far cadere nessun dente da latte
  • e i secondi molari permanenti (“settimi”), che spuntano a 12 anni, anch’essi senza far cadere alcun dente da latte.

Le carie non sono da sottovalutare, neanche nei denti da latte: se penetranti, possono dare dolore e causare infezioni con ascessi e gonfiore ricorrenti.

Le terapie offerte dalla pedodonzia

Le terapie che un dentista per bambini offre consistono in:

  • prevenzione: igiene, istruzioni personalizzate di igiene orale ed educazione alimentare, sigillature dei solchi dei molari permanenti e fluoroprofilassi;
  • otturazioni, per carie di piccole e medie dimensioni
  • devitalizzazioni, per carie estese
  • estrazioni di denti, quando non è possibile curarli con una cura canalare

Per le cure è anche prevista l’applicazione dell’anestesia locale, che potrebbe risultare fastidiosa o dolorosa per il bambino: ecco perché è consigliabile affidarsi a un dentista pediatrico che ricorrerà a delle tecniche indolori, così che il bambino viva un’esperienza piacevole e non traumatica dal dentista.

A che età i bambini dovrebbero iniziare le visite dentistiche?

È consigliabile prenotare una visita odontoiatrica a 6 mesi dalla comparsa del primo dente da latte. Come abbiamo detto, anche questi denti sono soggetti a carie e ad altri problemi.

I denti da latte si curano? Sì, ovviamente: la pedodonzia si occupa anche di questo. Anzi, devono essere curati, perché una carie non curata peggiora e può generare problemi più importanti. I 20 denti da latte finiscono di erompere in arcata a 3 anni e si cambiano tra i 6 e i 12 anni.

Se si sviluppa una carie in un dente da latte, e non viene curata, provoca dolore e infezione, che aumentano durante la masticazione.

Quindi è possibile che si verifichi la necessità di curare i denti da latte a partire dai 3 anni! Ad esempio nei pazienti affetti da sindrome da biberon!

Attività di prevenzione dentale nei bambini

È sempre meglio adottare un approccio preventivo. Le attività di prevenzione dentale consistono in:

  • Igiene dentale professionale: chiamata anche “pulizia dei denti”, consiste nella rimozione di placca e tartaro, che si accumulano fra un dente e l’altro e non possono essere eliminati del tutto con lo spazzolino. Se non rimossi, possono intaccare lo smalto dei denti e attaccare le gengive.
  • Fluoroprofilassi topica: l’azione antibatterica del fluoro partecipa al processo di remineralizzazione dello smalto dei denti, riduce la sensibilità prodotta anche dall’azione meccanica degli acidi nel tempo.
  • Sigilli: sono rivestimenti protettivi sottili realizzati con materiali resinosi, applicati sui denti ad alto rischio di carie, come i molari nei bambini, per evitare la formazione di carie.

Vorrei un appuntamento!

Pedodonzia e prevenzione dentale

Quante volte i bambini dovrebbero andare dal dentista?

Come per gli adulti, anche i bambini dovrebbero visitare regolarmente il dentista prima che emergano problemi, almeno un paio di visite di controllo l’anno.

Ma se il bambino ha una maggiore propensione alle malattie dentali, allora è bene prenotare una visita ogni 3 mesi.

La pedodonzia interviene per curare, la prevenzione dentale fa risparmiare tempo e denaro, e anche disagi al bambino.

Un dentista per bambini, leggi qui per approfondire l’argomento: https://www.liviogallottini.com/dentista-per-bambini-roma/

Pedodonzia e approccio alle cure dentali

Come affronta un bambino le cure odontoiatriche?

Durante i trattamenti dentali i bambini possono essere:

  • collaboranti
  • poco collaboranti
  • totalmente non collaboranti

Nei bambini collaboranti possiamo procedere alla cura dei denti normalmente, perché il bambino non mostra paura ed è tranquillo.

Nei bambini poco collaboranti dobbiamo invece tentare un approccio graduale, con tanta pazienza ed empatia, creando un rapporto di fiducia medico/paziente così che il bambino si affidi e viva con serenità l’esperienza dal dentista.

Nei casi di bambini che hanno tanta paura o hanno avuto precedenti esperienze negative possiamo avvalerci della sedazione inalatoria cosciente con la maschera e il protossido d’azoto miscelato all’ossigeno. In questo modo il bambino è sì cosciente, ma si trova a suo agio e il dentista può lavorare senza problemi.

Nei bambini totalmente non collaboranti (come nel caso di bambini piccoli o affetti da autismo) l’équipe del Prof. Livio Gallottini esegue tutte le cure dentali in una singola seduta in sala operatoria, utilizzando una tecnica minimamente invasiva: la sedazione endovenosa profonda in respiro spontaneo.

E non è possibile eseguire una visita né esami radiografici?

Se un bambino non è per nulla collaborante, non si farà visitare dal dentista, che non potrà capire quali problemi dentali ha. In questa situazione non possiamo fare una diagnosi anticipata di trattamento.

Cure dentali per bambini

Cure dentali nei bambini in sedazione cosciente

La soluzione che adottiamo è eseguire una ”riabilitazione dentale globale”, che prevede tutti gli interventi che si riterranno più opportuni effettuare, ma solo dopo aver visitato i denti e la bocca del bambino mentre è addormentato.

Non sono cure dentali da poter eseguire in un normale studio dentistico, ma in un ambiente ospedaliero, in centri per la chirurgia ambulatoriale o in cliniche private, in ambienti sicuri e protetti. Durante le cure dentali è presente un anestesista che monitora il bambino.

Prima dell’operazione i bambini devono stare a digiuno da 6 ore. Al termine dell’intervento vengono dimessi dopo un periodo di osservazione breve di 60 minuti.

Per accedere a questi interventi, i bambini devono eseguire i seguenti alcuni accertamenti pre-operatori:

  • ECG
  • Analisi del sangue
  • Tampone rapido COVID-19 entro le 48 ore precedenti all’intervento

È possibile eseguire questi accertamenti lo stesso giorno dell’intervento direttamente in clinica, dopo la pre-anestesia prima di entrare in sala operatoria.

Oggi la sedazione endovenosa nei bambini poco collaboranti o totalmente non collaboranti è una valida e innovativa soluzione!

Tuo figlio non può sceglire se curarsi i denti o no… e ne pagherà le conseguenze. Ora che hai deciso di curare i denti a tuo figlio contattaci per un primo consulto conoscitivo.

Scrivi su WhatsApp!

Ho bisogno di maggiori informazioni

Vorrei essere contattato...

Clicca qui per leggere l'informativa sulla privacy...