Le cure dentali per bambini in anestesia totale si rivelano necessarie in particolari condizioni, che illustreremo in quest’articolo.

L’anestesia totale in odontoiatria è ormai una pratica dentistica consolidata, che il nostro studio odontoiatrico consiglia sia per i pazienti cosiddetti “speciali” (persone autistiche, pazienti con Alzheimer, ecc.) sia per chi semplicemente ha una tale paura del dentista da trascurare la propria salute orale fino a rischiare la totale perdita dei denti.

In questi casi l’anestesia generale permette due enormi vantaggi:

  1. Totale comfort per i pazienti, che possono finalmente ricevere le cure dentistiche senza provare ansia e dolore.
  2. Totale comfort per il dentista, che può eseguire i trattamenti odontoiatrici in tutta tranquillità e soprattutto in modo più rapido.

La dentizione nei bambini

La dentizione nei bambini segue 2 fasi:

  1. Denti da latte
  2. Dentizione mista

Nei bambini i denti da latte iniziano a spuntare intorno ai 6 mesi di vita, per terminare la dentatura decidua a 3 anni. In totale i denti da latte sono 20, contro i 32 denti permanenti degli adulti (se consideriamo i 4 denti del giudizio, che non sempre spuntano).

A 6 anni i bambini iniziano a sostituire i denti da latte con i denti permanenti, per terminare la dentatura completa (eccetto i denti del giudizio) a 12 anni.

Fra i 6 e i 12 anni si parla di dentizione mista, perché i bambini hanno in bocca sia i denti da latte sia i denti permanenti:

  • Primi molari permanenti (chiamati “sesti”): spuntano a 6 anni, senza la perdita di alcun dente da latte.
  • Secondi molari permanenti (definiti “settimi”): spuntano a 12 anni, anche in questo caso senza perdere i denti da latte.

Cure dentali nei bambini: i trattamenti più comuni

Quali sono le cure dentali più comuni nei bambini?

Principalmente i denti dei bambini possono essere interessati da carie o da fratture, anche se si tratta di denti da latte.

Le cure dentali nei bambini, quindi, sono:

  • Otturazioni, per curare le più comuni carie dentali.
  • Devitalizzazioni (su denti sia da latte che permanenti), quando la carie è così estesa da non poterla curare con una semplice otturazione.
  • Estrazioni, quando la devitalizzazione non è più sufficiente, a causa dell’estensione della carie o della frattura nel dente. Le estrazioni si eseguono anche per i denti da latte, quando necessario.

Tutte queste terapie odontoiatriche sono eseguite in anestesia locale, con ago, per renderle totalmente indolori.

Come reagiscono i bambini alle cure dentali?

Possiamo raggruppare i bambini (come anche i pazienti adulti) in 3 categorie:

  1. Collaboranti
  2. Poco collaboranti
  3. Non collaboranti

Per i bambini collaboranti, di solito a partire dai 6 anni di età, le otturazioni possono anche essere eseguite senza anestesia locale, e in anestesia locale gli altri trattamenti.

Il problema nasce con i bambini poco collaboranti e non collaboranti: per questi pazienti si possono tentare le cure dentali in sedazione cosciente per via inalatoria con il protossido d’azoto.

Cure dentali per bambini in anestesia totale: quando è necessaria

Come eseguire le cure odontoiatriche ai bambini non collaboranti?

Per questi piccoli pazienti c’è una sola soluzione: cure dentali in anestesia totale oppure in sedazione profonda per via endovenosa in respiro spontaneo.

Di solito i bambini non collaboranti sono quelli dai 2 ai 3 anni o i bambini che presentano patologie fisiche o mentali (disturbo dello spettro autistico, ecc.).

Se per i bambini collaboranti e poco collaboranti possiamo eseguire terapie singole, per i bambini non collaboranti diventano un problema la visita specialistica, la radiografia e infine la terapia odontoiatrica.

Per questi pazienti dobbiamo eseguire terapie multiple in un unico appuntamento, per rendere meno disagevoli le cure.

Quali problemi dentali interessano i bambini così piccoli?

  • Sindrome da carie da biberon con carie multiple e ascessi ricorrenti su più denti da latte.
  • Carie profonda su un primo molare permanente, che necessita di una devitalizzazione come negli adulti, in bambini più grandi a partire dai 6 anni.

In questi casi i bambini, anche se non presentano deficit fisici e mentali, non riescono comunque ad affrontare le cure dentali.

Le soluzioni sono l’anestesia totale o la sedazione profonda per via endovenosa in respiro spontaneo.

Cure dentali per bambini in anestesia totale: le procedure

Come eseguire le cure dentali per i bambini in anestesia generale?

In questo periodo, interessato dalla pandemia, il paziente deve prima sottoporsi al tampone rapido per il Covid-19 entro le 48 ore prima dell’intervento programmato.

Quindi eseguiremo i normali accertamenti pre-operatori obbligatori per gli interventi in anestesia totale: ECG, analisi del sangue e delle urine.

Il nostro studio dentistico, specializzato in cure dentali in anestesia totale, si avvale prima di tutto di una una struttura sanitaria autorizzata per eseguire l’anestesia totale o la sedazione per via endovenosa, in cui possiamo utilizzare i farmaci in fascia H per uso ospedaliero. Gli studi dentistici non sono autorizzati a curare i denti in anestesia generale o in sedazione per via endovenosa; infatti l’anestesista non è autorizzato a lavorare in uno studio dentistico e i farmaci, che dovrebbe utilizzare, non possono essere acquistati e utilizzati.

Inoltre, trattandosi appunto di trattamenti in anestesia totale, le cure dentali sono eseguite in collaborazione con uno specialista in anestesia, che monitorerà il paziente per l’intera durata del trattamento odontoiatrico.

Parlando di cure dentali per bambini in anestesia totale, che prevedono terapie multiple, dobbiamo specificare che la nostra équipe specialistica è esperta in questo genere di trattamenti e che, oltre alle terapie dentistiche necessarie, eseguirà anche tutte le attività di prevenzione: pulizia dei denti, sigilli e fluoroprofilassi topica con il fluoro.

Quali cure dentali sono eseguite in anestesia totale per i bambini?

  • Estrazioni dei denti da latte: se sono gravemente distrutti da carie profonde e fratture, vanno appunto sacrificati ed estratti. Saranno poi sostituiti più avanti dalla crescita dei denti permanenti.
  • Otturazioni, devitalizzazioni e attività di prevenzione sui denti da latte: possono essere curati tutti i denti da latte.
  • Otturazioni e devitalizzazioni sui denti permanenti: i denti permanenti nei bambini vanno invece curati come negli adulti. Diventa fondamentale però, in questo caso, un approccio specialistico.

 

Articolo a cura del Prof. Livio Gallottini e della Dott.ssa Tiziana Anedda

Contattaci

Prenota una visita
Scrivici.

1 + 3 =