Se vuoi riavere i denti fissi, con poco osso nella mascella, oggi esistono in odontoiatria diverse soluzioni, che ti illustro in questo articolo. La perdita ossea, come leggerai, è un fattore da prendere in considerazione se hai perso uno o più denti.

Quando manca l’osso è difficile sostituire i denti mancanti con gli impianti dentali e i denti fissi, soprattutto se si vuole ripristinare rapidamente con una protesi a carico immediato la propria dentatura.

Nell’arcata dentale superiore, formata dalle 2 ossa mascellari, quando c’è poco osso possono essere utilizzati gli impianti dentali speciali, ossia gli impianti zigomatici.

L’arcata dentale inferiore è invece costituita dalla mandibola. Questo osso è più compatto delle ossa mascellari (che sono le ossa dell’arcata dentale superiore) e presenta un canale nel cui interno decorre un nervo sensitivo (nervo alveolare inferiore).

È infatti necessario eseguire una tomografia assiale computerizzata Dentalscan oppure una Cone Beam CT 3D, prima di inserire un impianto dentale, proprio per vedere di preciso dove passa quel nervo.

Denti fissi con poco osso: perché non puoi avere impianti dentali tradizionali?

Se non hai denti nell’arcata dentale inferiore, a volte è difficile sostituire i denti mancanti con gli impianti dentali tradizionali per i seguenti motivi:

  • Poca quantità di osso: questo problema si può verificare se hai perso i denti tanto tempo prima, se hai indossato dentiere mobili che hanno consumato l’osso, oppure se hai sofferto di piorrea che ha riassorbito l’osso.
  • Decorso del nervo alveolare inferiore che non permette di inserire viti di titanio in altezza perché cadrebbero sul nervo e creerebbero una disestesia, ossia l’alterazione della sensibilità della pelle del mento.

Le tecniche implanto-protesiche più in voga prevedono l’estrazione di tutti denti e l’inserimento di 4 o 6 impianti e infine l’applicazione di una protesi dentale fissa a carico immediato.

Sì, vorrei saperene di più!

Se anteriormente sono però ancora presenti dei denti sani, che non devono quindi essere estratti, e delle zone posteriori della mandibola senza osso prive di denti, avrai a disposizione le seguenti alternative:

  • Impianti dentali corti e larghi
  • Ricostruzione ossea con inserimento successivo o contestuale di impianti tradizionali, con tempistiche lunghe e risultati difficilmente predicibili
  • Protesi mobili
  • Protesi “combinate”

L’innesto osseo per avere denti fissi con poco osso: soluzione idonea?

Una delle soluzioni per chi vuole i denti fissi con poco osso è l’innesto osseo. Ma quanto è conveniente quest’alternativa? E perché si perde massa ossea quando cadono i denti?

Quando perdi un dente, si può verificare anche una perdita ossea. Più a lungo attendi prima di ripristinare la tua completa dentatura e maggiore sarà la perdita ossea che avrai nel tempo.

Questo perché l’azione esercitata dai denti sulle ossa mascellari, durante la masticazione, “nutre” queste ossa: l’azione meccanica e continuativa sulle mascelle porta a un aumento della formazione ossea.

Perdendo i denti, viene a mancare quella forza meccanica sulle ossa, che lentamente si deteriorano e assottigliano.

Se si verificherà una significativa perdita ossea, potresti quindi non avere abbastanza osso per posizionare un impianto dentale. A questo punto una delle soluzioni per chi vuole riavere i denti fissi con poco osso a disposizione è l’innesto osseo.

Come funziona l’innesto osseo?

Prima di tutto, con una TAC dentale, misureremo il tuo osso per scoprire qual è la sua densità. Quindi si procederà con un intervento chirurgico per applicare il materiale da riempimento (di origine umana, animale o sintetica) per eseguire l’innesto.

Il trapianto di osso avviene in anestesia, quindi non proverai dolore, potrai avere un leggero gonfiore per qualche giorno.

Le cellule all’interno del nuovo osso dovranno quindi sigillarsi al vecchio osso. Il recupero può richiedere fino a più di un anno. Dovrai anche mantenere una dieta sana e, se fumi, smettere di fumare: il fumo rallenta la guarigione e la crescita delle ossa.

Per maggiori informazioni: Scrivi su WhatsApp!

Denti fissi con poco ossoLa soluzione per la riabilitazione parziale della mandibola

Vediamo adesso una soluzione migliore per avere denti fissi con poco osso.

L’odontoiatria moderna ti offre una procedura nuova e innovativa nella riabilitazione parziale della mandibola: le cosiddette griglie sottoperiostee (iuxta ossee) in titanio personalizzate.

In che cosa consistono e perché sono idonee per chi ha subito perdita ossea e ha bisogno di denti fissi?

Le griglie sottoperiostee sono progettate virtualmente al computer dopo aver eseguito una radiografia digitale tridimensionale: ecco perché sono personalizzate. Vanno adattate alla conformazione interna della bocca del paziente.

Sono realizzate in titanio biocompatibile e applicate direttamente sull’osso mandibolare, fissandole con viti in titanio. Successivamente vengono ricoperte dalla gengiva, ma presentano dei monconi su cui viene applicata una protesi dentale a carico immediato.

Queste griglie possono essere utilizzate soprattutto in caso di grave atrofia ossea della “mandibola posteriore” con i seguenti vantaggi:

  • Assenza di ricostruzione ossea (con materiali NON di origine umana)
  • Assenza di protesi mobile
  • Applicazione di protesi fissa a carico immediato nelle 24 ore

È una procedura utilizzata solo per i denti posteriori e non per i denti anteriori.

Perché è una valida alternativa per chi ha bisogno di denti fissi con poco osso?

Le griglie sottoperiostee sono una struttura metallica situata sopra l’osso mascellare e sotto la gengiva che fornisce il supporto necessario per un impianto senza compromettere ulteriormente l’integrità strutturale di un osso mascellare già danneggiato.

A differenza degli impianti dentali tradizionali, le griglie sottoperiostee non si fonderanno con l’osso mandibolare, ma verranno fissate con delle viti di titanio, quindi avranno una base molto stabile, rimarranno in posizione e non dovrai preoccuparti che si muovano o scivolino.

La nostra équipe medica è poi altamente specializzata: esegue riabilitazioni totali della bocca anche con griglie personalizzate in titanio con protesi a carico immediato in 24 ore, interventi che avvengono in sedazione profonda endovenosa o in anestesia generale.

Se quindi hai perso i denti, anche se hai poco osso nella mandibola possiamo ridarti una dentatura completa, che ti permetterà di condurre una vita come prima, senza limitazioni nella dieta.

Contattami per avere più informazioni e prenotare una visita conoscitiva senza impegno.

    Impianti dentali per tornare a sorridere...

    Vorrei essere contattato...