Come avviene la prima visita dal dentista?

Nel mio studio odontoiatrico la prima visita di un paziente ha un ruolo principale, perché mi permette prima di tutto di fare una diagnosi accurata e definire quindi il trattamento medico più appropriato, ma anche di conoscere il mio paziente, la sua storia medica e soprattutto le sue paure.

Ecco come svolgo una prima visita odontoiatrica:

  • Compilazione di un questionario: al suo arrivo, chiedo al mio nuovo paziente di compilare il cosiddetto questionario anamnestico, un foglio in cui riporta le malattie avute o di cui ancora soffre, gli eventuali farmaci che assume e anche ovviamente il motivo della sua visita dal dentista.
  • Radiografia ortopanoramica: in base al motivo della sua visita può essere necessaria un’ortopanoramica digitale, ossia una lastra delle sue arcate dentarie per valutare in modo preciso la sua situazione dentale.
  • Visita specialistica odontoiatrica: dopo questi esami preliminari eseguo infine la visita odontoiatrica vera e propria, specialmente l’esame clinico extra- e intraorale, anche con l’aiuto della telecamera intraorale.

La prima visita dal dentista per pazienti odontofobici

Sono molti i pazienti che provano ansia quando entrano in uno studio dentistico, e per questi pazienti devono adottare procedimenti appositamente studiati per creare in loro il massimo comfort e la massima tranquillità.

La paura del dentista è molto reale e sentita per tantissimi pazienti, purtroppo, ma ci sono per fortuna delle soluzioni. Prima di tutti non utilizzo alcuno strumento appuntito, come per esempio il classico specillo, che innesca subito il terrore del dolore, se andrà a toccare un punto sensibile del dente.

È una fase fondamentale, perché mi permette di comprendere le aspettative dei miei pazienti (clinica, funzionale, emotiva, estetica, temporale ed economica), fare una diagnosi del loro problema e quindi proporre uno o più piani di trattamento odontoiatrico, che devono essere assolutamente condivisi con i miei pazienti.

Diagnosi definitiva durante la prima visita dal dentista

Per problemi odontoiatrici più complessi di una semplice carie bisogna eseguire degli esami più approfonditi per fare una diagnosi definitiva. Oltre a rilevare le impronte delle arcate dentali con lo scanner intraorale e le fotografie digitali della bocca, si eseguono, in funzione del problema, alcuni esami radiografici digitali:

  • Cone Beam o Tomografia Computerizzata Cone Beam: è una tecnologia innovativa che fornisce immagini tridimensionali della struttura del cavo orale a 360°. Si usa in implantologia, ma anche in ortodonzia ed endodonzia.
  • Telecranio o Teleradiografia del cranio: è la radiografia del profilo facciale, quindi del cranio in posizione laterale a dimensioni reali, e serve per studiare le strutture ossee ed eseguire un’analisi cefalometrica, così da poter evidenziare eventuali anomalie della dentizione e delle ossa mascellari.
  • Dentalscan o TAC dentale: fa visualizzare le ossa del cavo orale e mascellare con immagini tridimensionali e più dettagliate rispetto alla consueta ortopanoramica.

Il nostro studio odontoiatrico si avvale di tecnologie digitali all’avanguardia per le diagnosi dentali.

Esami prescritti per la preospedalizzazione

In alcuni casi, specialmente per i pazienti odontofobici o per cure dentali multiple, sono consigliate l’anestesia totale o la sedazione profonda per via endovenosa, quindi dobbiamo eseguire ulteriori esami per la preospedalizzazione:

  • visita cardiologica;
  • ECG;
  • analisi del sangue e delle urine.

La conclusione della prima visita odontoiatrica

Questa serie di esami – che, occorre precisare, non sono sempre tutti necessari, ma richiesti in base alla patologia dentale riscontrata – mi consente di definire uno o più trattamenti odontoiatrici, che condivido con il mio paziente.

Infine presenterò e discuterò col paziente il preventivo di spesa e le modalità di pagamento. Quindi, se necessario, consegnerò la prescrizione farmacologica e le istruzioni pre- e postoperatorie e ci accorderemo su come programmare gli appuntamenti per le cure dentali.

Grazie a questo metodo posso svolgere le cure odontoiatriche in modo efficace e soprattutto soddisfacente per il paziente.