La perdita dei denti è molto frequente non solo negli anziani (già a partire dalla terza età) ma anche negli adulti dai 40 ai 60 anni. Le cause più comuni della perdita dei denti sono solitamente le carie dentali e la piorrea cioè le malattie delle gengive.

Quando si perdono i denti non si ha solo un danno all’estetica del sorriso ma si causano anche dei problemi a tutta la bocca poiché nella maggior parte dei casi quando un dente manca gli altri tendono ad ”allargarsi” e a complicare ancora di più la situazione.

La perdita dei denti provoca, inoltre, un lento ma progressivo riassorbimento delle ossa che normalemente sono atte a sostenere i denti stessi.

Perdita denti: come intervenire?

Sembra banale dirlo, ma quando si parla di perdita dei denti prima si interviene e meglio è proprio perché ci possono essere complicazioni (come ti ho detto poco sopra).

Sicuramente dei controlli periodi, una pulizia dei denti accurata e uno stile di vita sano riducono notevolmente la caduta dei denti in adulti, anziani e bambini.

Quando c’è una perdita dei denti, i denti mancanti possono essere sostituiti con le protesi fisse cioè dei denti artificiali che vengono ancorati ai denti naturali residui oppure agli impianti dentali (cioè delle viti di titanio, che svolgono la funzione di radici artificiali).

I denti che non si possono recuperare vengono eliminati con le estrazioni dentali.

In caso non ci siano denti o denti buoni, le protesi fisse sono chiamate “ponti” parziali o totali (se coinvolgono tutti i denti di un’arcata).

Quando si ha un numero di denti naturali residui sufficienti, possono essere recuperati cioè devitalizzati e ricostruiti in modo da essere usati come pilastri dei ponti dentali.

Scrivi su WhatsApp!

Riavere i denti persi con gli impianti

Perdita denti: come ritornare ad avere un sorriso perfetto?

So bene che quando si parla di ”perdita denti”, ognuno pensa subito ai costi e alle molte sedute dal dentista per ricostruire tutto il sorriso.

Oggi però fortunatamente ci sono molte tecniche non solo INDOLORI ma anche che permettono di riavere “denti fissi” utilizzando sia i denti naturali residui sia gli impianti dentali.

Due di queste sono la sedazione cosciente e l’anestesia totale in odontoiatria: praticamente in 24 ore hai la tua bocca come nuova senza dover tornare molte volte dal dentista o sentire dolori.

Questa tecnica è particolarmente adatta per chi ha paura del dentista o per i pazienti con particolari patologie (come Alzheimer, sindrome di Down..).

Quando costa riavere i denti persi? Per capire come si arriva alla definizione del costo di una protesi o di un impianto puoi anche leggere l’articolo: https://www.liviogallottini.com/blog/quanto-costa-andare-dal-dentista/

Perché con l’anestesia totale o la sedazione cosciente puoi recuperare in fretta la perdita dei denti?

Perché si può riabilitare un’intera arcata dentale (oppure entrambe le arcate dentali, cioè tutta la bocca) eseguendo in una singola seduta molteplici cure dentali: “devitalizzazioni”, ricostruzioni, estrazioni, chirurgia delle gengive ed impianti.

Successivamente (quasi sempre entro 24 ore) si può applicare un ponte fisso totale circolare con almeno 10/12 “denti fissi” per ciascuna arcata.

Vuoi più informazioni o avere un preventivo senza impegno? Ora che hai deciso di riavere i denti persi compila il modulo sottostante o scrivici su WhatsApp!

Scrivi su WhatsApp!

01 - Generic Form

Ho bisogno di maggiori informazioni

Vorrei essere contattato...

Clicca qui per leggere l'informativa sulla privacy...

11 - Prenota Visita

Compila il modulo essere ricontattato

 

Clicca qui per leggere l'informativa sulla privacy...

Questo si chiuderà in 0 secondi