Le faccette in ceramica sono delle sottilissime coperture della parte anteriore (ovvero quella visibile) dei denti naturali. Sono come una sorta di lente a contatto, che va a ricoprire il dente con uno smalto artificiale in ceramica.

La funzione delle faccette dentali è essenzialmente estetica, ovvero restituire, diciamocelo chiaramente, un bel sorriso che è alla base del nostro senso di autostima.

In questo articolo vi sveliamo tutto quello che c’è da sapere sulle faccette in ceramica:

 

Perché applicare delle faccette dentali?

Oltre al bisogno di aggiustare l’estetica del sorriso, nascondendo denti di un colore diverso o dalla forma irregolare un altro motivo ricorrente è quello di correggere il diastema. Si tratta di quel difetto che a causa di un errato allineamento dei denti genera uno spazio eccessivo fra gli incisivi.

Le faccette in ceramica posso risolvere il problema del diastema.

Va detto che la faccetta dentale può essere applicata come singola, quando riguarda un solo dente, oppure possono essere applicate su denti multipli, cioè andare a ricoprire più denti contemporaneamente. In quest’ultimo caso si esegue un vero e proprio restyling del sorriso (smile makeover).

 

Ci sono controindicazioni nell’applicazione delle faccette?

Sappiamo che la maggiore preoccupazione dei nostri pazienti è rappresentata dalla paura che le faccette dentali, essendo molto sottili possano staccarsi o rompersi. Come spiegheremo più avanti, relativamente alle tecnologie utilizzate dal professor Livio Gallottini, l’applicazione delle faccette dentali in ceramica viene fatta ad arte e con l’adozione di materiali della miglior qualità. Per questo motivo, il pericolo che le faccette si stacchino, è davvero molto lontano.

La corretta applicazione della faccetta dentale in ceramica deve tener conto di eventuali malocclusioni e digrignamento involontario dei denti (bruxismo). In tal senso la fase più importante nella gestione delle faccette è proprio la fase diagnostica. Si tratta del momento in cui viene studiato e progettato il caso clinico con le fotografie e le impronte dentali: in questo modo è possibile previsualizzare il futuro sorriso tramite il “mock-up”!

Possiamo infatti indossare il nuovo sorriso per 7/10 giorni e valutare il nuovo design scelto. Si possono richiedere modifiche di forma per valutare lunghezza e sporgenza dei denti ed è possibile intervenire anche sul sostegno labiale esponendo la zona rossa del labbro.

Il “mock-up”, ovvero una simulazione direttamente in bocca con materiale resinoso, serve a vedere in anteprima il risultato finale che si otterrebbe con le faccette.

 

Come si applicano le faccette dentali estetiche?

Cominciamo col dire che le faccette dentali possono essere applicate a denti incisivi, ai canini oppure ai premolari.

Va detto, inoltre, che per poter applicare una faccetta dentale, il dente può o meno essere preventivamente preparato. Le faccette che non hanno bisogno di preparazione del dente si chiamano “faccette no-prep”.

Nel caso in cui, invece, sia necessaria la preparazione per l’applicazione della faccetta in ceramica il dente viene leggermente lavorato. Si tratta di una delicatissima limatura della forma del dente con una punta diamanta la quale viene montata sul trapano del dentista. Si tratta di un’operazione minimamente invasiva e senza alcun dolore o fastidio. Questo serve per dare la giusta forma al dente, eliminando un leggero spessore (inferiore al millimetro) e consentendo l’apposizione della faccetta.

Faccette per migliorare l’estetica del sorriso

In entrambi i casi, viene consecutivamente presa un’impronta dei denti. Il prof. Livio Gallottini, da sempre consapevole dell’importanza della tecnologia, adottata presso il proprio ambulatorio odontoiatrico un moderno scanner intra-orale. Per spiegarlo con parole semplici si tratta di un dispositivo elettronico che prende con precisione millimetrica la forma tridimensionale del dente. Questo permette di produrre una faccetta che si adatterà perfettamente alla superficie del dente stesso.

Sarà l’odontotecnico a creare la faccetta in un materiale estetico, la così detta ceramica integrale, del tutto somigliante a dei denti reali. Nella progettazione della faccetta vanno considerate le dimensioni, la forma ed il colore.

Dopo aver costruito la faccetta in ceramica questa dovrà essere provata sul paziente e di seguito incollata, ovvero cementata adesivamente, al dente.

Potrebbe interessarti un approfondimento sulle faccette estetiche qui.

 

Quanto durano le faccette dentali?

La durata delle faccette denti applicate nell’ambulatorio odontoiatrico del prof. Livio Gallottini.

Chiariamo che l’utilizzo dei migliori materiali, l’adozione di scanner intra-orale, il corretto percorso diagnostico permette al dentista, esperto in faccette in ceramica, di applicare faccette dentali con una durata che può arrivare fino ai 10 anni.

Per far durare a lungo le faccette dentali in ceramica è anche importante il comportamento del paziente. L’igiene dentale periodica in ambulatorio e la pulizia quotidiana sono fondamentali affinché nei punti di giunzione fra la faccetta e il dente non si accumuli la placca.

E’ importante anche non mordere pane troppo indurito, o usare impropriamente i denti per tagliare piccoli oggetti di varia natura. Questo comportamenti posso mettere sotto stress le faccette quando non addirittura danneggiarle.

 

Faccette dentali dove farle?

Presso l’ambulatorio odontoiatrico del professor Livio Gallottini a Roma è possibile seguire un percorso estetico per rimodellare il proprio sorriso e riacquistare la propria autostima.

Le faccette in ceramica rappresentano un nuovo modo di interpretare l’estetica dentale con un approccio minimalista: less is more!

Prenota un appuntamento per una valutazione diagnostica ed avere tutte le indicazioni (tempi e costi) sulle modalità di applicazione delle faccette dentali.

CHIAMA ORA

 

I nostri clienti dicono che anche tu puoi tornare a sorridere con leggerezza…

La nostra più grande soddisfazione è ricevere i messaggi di gratitudine dei nostri pazienti che grazie all’applicazione delle faccette estetiche hanno finalmente riacquistato la capacità di sorridere spontaneamente senza preoccuparsi ai denti brutti o storti.

“Grazie professore, erano anni che volevo nascondere un brutto incisivo annerito, finalmente posso sorridere di cuore quando ne ho voglia”. Giorgio 42 anni

“Da quando ho applicato le faccette ai denti mi sento più serena. Ho risolto il problema del brutto spazio fra i denti e ora sorrido con maggior naturalezza.” Elisa 27 anni

Contattaci

Prenota una visita
Scrivici.

13 + 15 =